allineati..... di wordscraft

allineati..... di wordscraft, su Flickr

A cento anni dallo scoppio della Grande Guerra si moltiplicano gli incontri sull’argomento; tra i tanti segnalo il seguente convegno di studi, incentrato sulle vicende (non solo belliche ma anche umane) che videro protagonista la città di Gorizia: possedimento austro-ungarico, divenne obiettivo prioritario del Regno Esercito. Conquistata nell’agosto del 1916 a prezzo di immani sacrifici, persa a seguito di Caporetto, ripresa definitivamente solo nel 1918. Il fatto di trovarsi sulla linea del fronte, con popolazione di diverse etnie, la rendono un unicum capace di evidenziare molteplici dinamiche di natura politica (nazionali ed internazionali), sociale ed ovviamente militare.

Di seguito riporto il programma così come circolato sulla lista Archivi 23:

Una città in guerra: Gorizia, 1914-1918

Gorizia, 23-24 aprile 2014, c/o Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, Via Carducci 2

Mercoledì 23 aprile (pomeriggio)

Il contesto internazionale e la guerra

Coordina Raoul Pupo (Università di Trieste)

Ore 15.30

saluti e introduzione ai lavori

Ore 16.00

inizio dei lavori

Georg Meyr (Università di Trieste)
Alle origini della Guerra

Giulia Caccamo (Università di Trieste)
Luglio 1914: come si decide una guerra

Ore 17.15

coffe break

Ore 17.30

prosecuzione dei lavori

Ferdinando Sanfelice di Monteforte (Università di Trieste e Cattolica di Milano)
I problemi di Cadorna

Stefano Pilotto (Università di Trieste)
La battaglia di Gorizia

Roberto Todero (Associazione Culturale Zenobi)
Gli Italiani d’Austria sul fronte galiziano. Nuove ricerche

a seguire discussione sulle relazioni del pomeriggio

Giovedì 24 aprile (mattina)

Le popolazioni del Litorale e la Grande Guerra

Coordina Roberto Covaz (Responsabile delle redazioni di Gorizia e Monfalcone de “Il Piccolo” )

Ore 9.30

inizio dei lavori

Fabio Todero (IRSML-FVG)
Irredenti, fuorusciti e volontari

Marina Rossi (IRSML-FVG)
Lontani dalla patria: i prigionieri di guerra irredenti in Russia

Ore 10.45

coffe break

Ore 11.00

prosecuzione dei lavori

Angelo Visintin (IRSML-FVG / CISRSM)
Una provincia in guerra

Paolo Malni (IRSML-FVG)
Lontani dalla patria: profughi giuliani in Austria ed Italia

a seguire discussione sulle relazioni della mattinata

Ore 13.00

fine dei lavori e conclusioni

Annunci